martedì 30 giugno 2009

Una notte da leoni

Vi svegliate, senza ricordare assolutamente nulla, in una suite di Las Vegas, dopo una notte di addio al celibato in queste condizioni:
  • senza il futuro sposo
  • con un bimbo nell’armadio
  • una gallina sul pianoforte
  • una tigre in bagno
  • senza un dente
Ecco l’incipit del film “una notte da leoni”.
Il film è stupefacente, assieme ai tre personaggi rimasti (Phil, un insegnante sposato con prole che raggira i suoi studenti per recuperare soldi e che non vede l’ora di staccare la spina, Stu, un dentista totalmente zerbinato nei confronti della fidanzata, Alan, un pazzo ai limiti della normalità e totalmente insano) e collegati dal futuro sposo Doug, procediamo alla ricostruzione della notte precedente con ingressi senza mezze misure di malviventi, spogliarelliste, Mike Tyson!!, e chi più ne ha più ne metta!!

Il film è fantastico e gli attori riescono egregiamente, senza mai “rubare” la scena al compagno, ad enfatizzare le loro peculiarità, a redimersi e crescere dopo gli eccessi della notte brava.

Il cameo di Tyson è da dimenticare ma Alan, nonostante non spicchi mai rispetto agli altri, riesce a essere stupefacentemente ilare!!!

Memorabile la scena della finta masturbazione di Carlos-Tyler e della reinterpretazione di Hoffman alla “rainman” al casinò.

Chiude il film la carrellata di immagini che “svela” gli accadimenti della notte precedente…

Consigliatissimo!

giovedì 25 giugno 2009

Dedicato a noi tre

Vivo nell'attimo irripetibile in cui la cosa che deve nascere non è ancora nata, ma sta per farlo.
Ora è nascosta e ignota, e un secondo dopo sarà scoperta, svelata e conosciuta.
Avrà contorni netti, un volto, uno sguardo. Un sorriso che poi ti ruberà l'anima per sempre, solo suo.
Riconoscibile, amato, atteso....
Ma adesso non è, non c'è ancora.
Nulla appare.
Il segreto è un figlio non ancora nato.
Nessun attimo sarà più così.
L'attesa è questo: il labile confine tra ignoto e noto, immaginabile e tangibile.
L'attesa è un soffio.
Un vento.




Buonanotte.
Il lupo

mercoledì 24 giugno 2009

Space Dementhia

Si lo so. Sono malato. Prima era feisbuc, i giochini d'intelligenza, adesso è un'applicazione di feisbuc: il poker hold'em.
Come potete capire non sono malattie fisiche, d'altronde non mi ammalo dal lontano '83, quando presi in un colpo solo tutte le malattie contagiose (varicella, morbillo, ecc).
Sono malattie mentali. Chi è conscio del proprio problema, dicono, sia già a metà strada. Quando mi metto in testa una cosa non ce n'è per nessuno. Devo raggiungere il mio obiettivo (poco tempo fa era semplicemente arrivare ad avere un milione di dollari finti).
Purtroppo quei dannati programmatori di poker hanno pensato bene di mettere in palio due posti al WSOP (World Series of Poker) del valore di 10.000$ ciascuno.
Aggiungete alla malattia da poker anche la malattia dei concorsi e otterrete la mia totale assuefazione da gioco.
Si deve arrivare primi a tre tornei per poter essere selezionati per il torneo finale. Io ho vinto due di questi tornei e adesso attendo il momento opportuno per buttarmi nel terzo ed ultimo torneo...ma per ora il mio massimo è stato arrivare secondo, per ben due volte, all'ultimo round...
La possibilità di poter partecipare a dei concorsi a volte mi fa pure comprare delle cose inutili...sono schiavo dei giochi a premi...per fortuna su feisbuc non si spende una lira!

L'altra malattia ormai la conoscete bene...si chiama Gianni! E non mi dilungo, sapete benissimo quanto ci tenga e che gioia sia farsi portare in giro...

L'altra malattia del momento è eBay. Dopo l'incidente in moto avevo deciso di cercare oggetti da vendere e rifarmi di un po' di soldini. Ecco. Voi non avete idea di cosa si possa trovare su eBay, cioè delle stronzate che io vendo ma soprattutto della gente che me le compra!!!
Fatta eccezione per i fumetti (collezioni adolescenziali di manga), che valgono un bel po' e dai quali mi sono separato con iniziale fatica ma ben contento (solo Berserk 340€!!!), ho venduto veramente del ciarpame...
Un minipimer usato e neppure smontabile (si trova a 10€): venduto a 9,90€+10€ spese di spedizione
Giubbino vintage della Lisa ormai inutilizzabile: venduto in Francia a 9,90€+10€
Portatarga Gianni: 30€+10€
Attrezzo per fare muscoli delle braccia (consegnato dai suoceri per buttarlo via): 9,90€+10€
Maglietta A Perfect Circle pagata 20€: 19,90€+6€
Sandali di marca della Lisa che dovevano essere buttati: potenziale acquirente a 9,90€+10€
Scopa magica comprata al mercato e pagata 10€: potenziale acquirente a 9,90€+10€
Dischi freni Gianni (uno piegato e uno dritto) e il mio meccanico li voleva buttare: venduti a 65€+10€


La gente è disperata o io sto sottovalutando il problema? Oppure sono malato e non me ne rendo conto?
Sento le voci....Josh!!!!! Josh!!!!! Scappa Marty! I terroristi! I libici!!! Ahhhhhhhhhhhhhhh

giovedì 18 giugno 2009

Una settimana da Dio?


La seconda settimana di giugno mi ha visto vegetare da solo in casa, causa moglie in vacanza.
Diciamo che potrei sintetizzare la mia vita di quei giorni (ormai solo un lontano ricordo) in una frase: REGRESSIONE ALLO STATO ANIMALE, A VOLTE VEGETALE.
I ritmi sono quelli da bestia:
non si parla ma si grugnisce,
si mangia, tanto, ad orari assurdi,
si beve tanta birra,
si fanno i lavori ad orari assurdi senza curarsi dei vicini
si pulisce casa l'ultimo giorno perchè ormai è un letamaio
si fanno le lavatrici perchè non si ha nulla da mettersi
si usa la lavastoviglie anche con 1/365 di carico perchè sarebbe da idioti lavarsi anche un solo piatto
apparecchiare la tavola? perchè?
si abusa di TV, internet e iPod

Poi scatta qualcosa, la sensibilità che le donne hanno dopo due secondi nell'uomo-bestia si risveglia dopo una settimana: allora si comincia a montare mobili ikea lasciati sopire per un mese, si sostituisce la lampada rotta da 3 mesi, si monta un'altra cassettiera ikea STORTA, per poi accorgersene e doverla rimontare dritta (tratti in inganno da un adesivo messo al contrario...o troppa birra a cena?)
Per poi finire con le pulizie:
dopo essersi accuratamente preparati tutto il necessaire sul divano (cellulare, telecomando, birra e pc), passare con il mocio e concludere l'opera in piedi sul divano (in mutande), per poi godersi la birra e farsi una partitella a hold'em!!!

mercoledì 17 giugno 2009

La coda

Venerdì sera sorpresona a Lisa, viaggio verso Bibione. Sfondo il muro del suono e del tempo e arrivo a Portogruaro in 2 ore e poco più.
Poi il tracollo. Incidente in A4 direzione Trieste e traffico autostradale dirottato sulla miserastradamonocorsia dove mi trovo anch'io.
Ora non sfondo nessun muro ma mi sfondano la pazienza (per non essere scurrile) e altre due o tre cosette.
Passo la prima mezzora ad osservare il mondo che mi circonda: un cambio guida della macchina di fronte a me (uomo lascia a moglie che parte con freno a mano inserito e macchina muore con risate dei figli), degli scorci kitsch da oscar (e mi pento di non aver con me la macchina fotografica), un cambio guida donna donna (la passeggera che scende dimentica di avere i pantaloncini slacciati e mostra le nudità ai divertiti vicini, me compreso), ecc ecc
La seconda mezzora riorganizzo la macchina: cd tutti dritti e nelle loro custodie, telefonate e sms a gente che non senti da una vita, scendo e mi sgranchisco un po' le gambe...
La terza mezzora scrivo quello che state leggendo e altri appunti personali...
La quarta mezzora comincio ad ipotizzare la causa di tutta quella coda:
incidente (come poi si è rivelato essere),
idiozia (vi è mai capitato di essere in coda e una volta fuori non capire il motivo dell'attesa?),
troppe rotonde nel progetto rotonde locale?
un semaforo che intelligente non è?
vigili molto zelanti solo con le macchine nell'altro senso?

Ma soprattutto ho fatto una cosa...ho maledetto di non essere sceso in moto...

lunedì 15 giugno 2009

La vecchiaia


Non ho l'età ma certi sforzi si devono fare...venerdì sera bibione e due ore di coda (seguirà post dedicato), sabato ikea e reunion coi butei di vecchia data, domenica ROCK IN IDRO!!!
Che in idro non era ma al palasharp dove l'aria era un optional e i ventilatori servivano solo a portare in giro quell'odore malsano di sudore stantio misto a birra...
Prescindendo dalla location è stato F-A-N-T-A-S-T-I-C-O!!!
Arriviamo e stanno suonando, credo, i BRING ME THE HORIZONS che, come sintetizzato egregiamente da Matteo, sono lo stereotipo del luogo comune: ruttano, dicono le parolacce, insultano la folla, inneggiano alla violenza, sputano e poi si accovacciano a fare versi proprio dove avavano sputato!
E pensare che un tempo il genere mi piaceva...sono proprio vecchio...
E' la vola dei LACUNA COIL, giocano in casa e sono bravi, riconosco alcune canzoni, probabilmente le più famose ma sono più colpito dal dettaglio dell'abbigliamento: la cantante giacca rossa (il resto è rigorosamente nero, da vero metallo) e il resto della truppa tutti neri con il detatglio rosso qua e là: i polsini, la cintura, il fazzoletto...si vede che nel gruppo c'è una donna!!!!
Poi arrivano i LIMP BIZKIT! Altra grande reunion recente, Fred cavalca il palco da vero espertone e le canzoni sono proprio un concentrato di energia!
E poi la chicca: arrivano i FAITH NO MORE!!
Palco molto twin peaks e ingresso claudicante con bastone...poi sbregano il palazzetto con una voce che è rimasta ineccepibile, con una grinta e una forza identica a quella di dieci anni fa (se non di più), sketch a profusione con il vantaggio di padroneggiare l'italiano (Patton vive a Bologna da molti anni, ho scoperto da poco).
Evidence tradotta e reinterpretata è spettacolare, gli insulti al batterista "sei un segaiolo" e i commenti alle performance "siamo vecchi per queste cazzate" intervallano allegramente un concerto a dir poco fenomenale!!!
Con ashes to ashes a mio avviso toccano il culmine della perfezione!
Spaziale!
Che altro dire se non che il torcicollo e la stanchezza che mi ritrovo addosso valgono assolutamente uno dei concerti che posso tranquillamente annoverare nella top five!
Sono vecchio ma continuerò ad andare ai concerti!
Ci porterò anche mio figlio...anzi, spero che sarà lui a chiedermi di andarci....
Però un dubbio mi assale...e se mi chiedesse di andare a vedere il luciano?

1. Reunited
2. The Real Thing
3. From Out of Nowhere
4. Land of Sunshine
5. Caffeine
6. Evidence (Italian)
7. Chinese Arithmetic (Poker Face)
8. Surprise You’re Dead
9. Easy
10. Ashes to Ashes
11. Midlife Crisis
12. Introduce Yourself
13. Gentle Art of Making Enemies
14. I Started a Joke
15. King for a Day…
16. Be Aggressive
17. Epic

Encore
18. Chariots of Fire/ Stripsearch
19. We Care a Lot